camilla marcosignori

Camilla Marcosignori

Incontra il teatro da bambina alla sua prima recita scolastica, da quel momento non potrà più farne a meno. Scopre il circo a sedici anni con la giocoleria e nell’estate del 2012 frequenta l’Ecole Zofy (Svizzera), maturando la sua prima esperienza di allieva e insegnante. 

Durante il percorso di laurea in Psicologia decide di intraprendere gli studi di circo contemporaneo alla FLIC, diplomandosi nel 2016 con specializzazione in trapezio fisso. Appena dopo la scuola di circo parte per la Francia, continuando la sua formazione a La Central de Circ (Barcellona), Grainerie (Tolosa) e seguendo i corsi aperti de Le Lido, Centre des Arts du Cirque de Toulouse. 

Nel 2016 parte in tournè con la compagnia francese “Le Lezimbar-troupe” portando i suoi spettacoli in giro per la Francia. 

Nel 2017 vince il bando per ”Accademia 56”, scuola di teatro di Ancona, che frequenterà per un anno. 

Nel 2018 partecipa ai corsi di Teatro Sovversivo col quale ha collaborato alla creazione de “La strana biblioteca” EscapeRoom interattiva. 

Nel 2018 entra a far parte di VisionAria danza aerea e nuovo circo, in qualità di insegnante di trapezio e cerchio aereo, portando un nuovo approccio specifico su questi attrezzi e dunque arricchendo l’offerta formativa della scuola.  

Sempre in aggiornamento, continua a seguire workshop di acrobatica aerea, equilibrismo, danza, teatro e clown. Inoltre suona pianoforte e clarinetto.

Attualmente è impegnata alla costruzione del solo “Alphabet” con la collaborazione di Luciano Menotta. 

Per lei il circo è il più della somma delle singole arti.

Desideri ulteriori informazioni?